Spesso le piccole e medie imprese dedicano poca attenzione a ciò che un logo può esprimere concentrandosi sulla ricerca del bello, del nuovo.

Un logo deve comunicare.Nella creazione di un logo l’intento è quello di trasferire i valori tangibili e quelli intangibili del prodotto, del servizio o della tua azienda grazie all’utilizzo di nomi e simboli.

Si potrebbe dire che un logo di una multinazionale sia ampiamente pubblicizzato e per questo facilmente riconoscibile.

Nel 2009 le famose sottilette Kraft ebbero una piccola parentesi con un nuovo logo, l’intento era quello di riuscire a creare un marchio “più delizioso”, un’evoluzione accogliente e felice.

La sensazione è che anche con importanti investimenti in marketing e pubblicità il logo anche se esteticamente bello sia poco riconoscibile e non riesca nell’intento di creare un marchio “più delizioso, felice ed accogliente”.

Bene, ma come si crea un logo professionale?

Un logo fatto bene deve avere 4 caratteristiche essenziali:

  1. deve essere rappresentativo
  2. deve essere utilizzabile e versatile
  3. deve essere unico
  4. deve essere chiaro

Rappresentativo:

MUVERS! acronimo di Music Retrievers è una piattaforma web con una mission precisa: fornire agli utenti la risposta più rapida ad un esigenza musicale su misura. La piattaforma offre a tutti i suoi utenti, tramite una ricerca, l’evento giusto in base al gusto musicale, il costo e posizione.

Per MUVERS! abbiamo optato per l’utilizzo di un testimonial inserendo così un cane da riporto “Mascotto” ispirato ad un “basset hound” una particolare razza canina in grado di sviluppare una naturale attiditudine al riporto, alla ricerca di odori o piste.

Utilizzabile e Versatile:

Un logo deve essere adatto a qualsiasi tipo di utilizzo, che sia la stampa su una t-shirt, un ricamo, una campagna di marketing online o offline, uno stickers o una qualsiasi applicazione.

Per MUVERS! Il pittogramma oltre ad avere una buona versatilità d’utilizzo è progettato per divenire uno strumento nelle campagne di marketing poiché contiene il testimonial del brand.

“Mascotto”,disegnato dalla matita di Viviana Fumarola, è stato posto in un bollino divenendo più versatile e facile nell’utilizzo.

Il testimonial, capace di vestirsi di molteplici stili, è un cane vivace che saprà indicare l’evento giusto agli utenti di MUVERS!

Permette di liberare la fantasia con le applicazioni più disparate nelle varie campagne di marketing che seguiranno.

Unico

Ne avete mai visto uno simile? Ma la cosa più importante, potreste mai confonderlo con un altro logo?

Chiaro

Il font del lettering scelto è Gotham, rielaborato per avere un carattere mascolino, nuovo e fresco.

Richiama la modernità ed all’essenziale, sapientemente rielaborato con linee forti e decise.


Hai bisogno di un logo professionale? Parliamone.

Tags: