Per garantire al consumatore una maggiore consapevolezza al momento dell’acquistoesistono delle caratteristiche che le etichette devono rispettare.

Esistono delle informazioni obbligatorie indispensabili per poter garantire al consumatore una maggiore consapevolezza nel momento dell’acquisto, oltre che per ottemperare appieno agli articoli 9 e 10 del Regolamento (UE) n. 1169/2011 che prevede che le informazioni riportate in etichetta debbano essere “chiare, comprensibili e leggibili”.

Parallelamente l’articolo 37 del suddetto Regolamento prescrive un utilizzo equilibrato dello spazio disponibile, assicurandosi di dare la precedenza alle informazioni obbligatorie, rispettando le modalità, tra le quali precipuamente la grandezza dei caratteri.

etichetta requisiti

Altre informazioni volontarie possono poi essere aggiunte, compresi claim nutrizionali, salutistici o qualitativi.

Va comunque tenuto in considerazione che, per un’ottimale possibilità di lettura delle informazioni obbligatorie, risulta indispensabile tener presenti altre caratteristiche come il posto occupato sull’imballo, i colori ivi utilizzati e il contrasto che creano, ma che mancano nel regolamento prescrizioni in merito.

Esistono in ogni caso dei principi fondamentali da considerare nell’ideazione dell’etichetta, tra i quali l’obbligo di indicare interamente la denominazione del prodotto, senza interferire con elementi o parole, pur se riferiti al fabbricante o al prodotto stesso.

Altro principio fondamentale dell’etichetta è la chiarezza. Le menzioni devono infatti essere indicate in modo che non lascino spazio a dubbi interpretativi.

Le etichette devono inoltre essere comprensibili utilizzando, ove possibile, termini di facile comprensione. Un altro requisito indispensabile è la leggibilità, questa consiste nella realizzazione di una coerenza grafica tra le varie informazioni obbligatorie, che devono possedere anche la caratteristica dell’indelebilità, essere quindi visibili per tutta la durata della vita commerciale del prodotto.

Il regolamento ha inoltre stabilito la dimensione minima dei caratteri in 1,2 mm, a meno che la superficie disponibile fosse minore di 80 cm, in tal caso l’altezza minima si abbasserebbe a 0,9 mm.

Concludono il quadro dei requisiti fondamentali dell’etichetta il posizionamento, non regolato né normativamente né idealmente anche se vengono sconsigliate posizioni che impedirebbero la lettura, e la sicurezza, che indica la garanzia che le informazioni offerte al consumatore nell’etichetta stessa siano attendibili.

Contattateci per confrontarvi con i nostri consulenti in materia e realizzare lavori di packaging ed etichettatura conformi alla legge e graditi ai consumatori.