Il bonus pubblicità 2021 concede un credito d’imposta pari al 50% degli investimenti pubblicitari su quotidiani e periodici, anche online.

La manovra 2021 (legge 178/2020 pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 30 dicembre) ha prorogato il Bonus pubblicità anche per il biennio 2021-2022. La misura prevede l’erogazione di un credito d’imposta pari al 50% degli investimenti pubblicitari sui giornali quotidiani e periodici, anche in formato digitale. Sono ammessi, quindi, al credito d’imposta tutti gli investimenti per l’acquisto di spazi pubblicitari e inserzioni commerciali su testate editoriali iscritte presso il Tribunale competente ed aventi un Direttore Responsabile.

Ecco quali sono le novità del Bonus pubblicità 2021:

  • Sono esclusi gli investimenti pubblicitari televisivi e radiofonici. La misura volta a sostenere il comparto degli editori tradizionali ed online che basano la loro attività sulla raccolta pubblicitaria, esclude le emittenti radio-televisive locali, fino allo scorso anno incluse. 
  • Il credito di imposta è stato stabilito nella misura del 50% sulla spesa complessiva. In precedenza era fissato al 75% sulla spesa incrementale.
  • Il bonus pubblicità prevede un limite annuo. Il credito può essere concesso entro il limite massimo di 50 milioni di euro per ciascuno anno.
  • Incentivi per edicole e distributori di carta stampata. Per sostenere il settore è confermato lo sgravio per edicole e distributori di carta stampata che lavorano nei comuni al di sotto dei 5.000 abitanti (anche quelli che hanno una sola edicola).

Restano invariati i soggetti che possono richiedere l’agevolazione ovvero piccole e grandi imprese, lavoratori autonomi ed enti non commerciali con residenza fiscale in Italia. È bene precisare, inoltre, che i beneficiari possono utilizzare il credito maturato solo in compensazione F24 in quanto la misura non prevede rimborsi cash, ma crediti d’imposta da utilizzare per compensare il pagamento di altri tributi F24.

Quando inviare la richiesta

La richiesta per usufruire del Bonus Pubblicità va inviata per via telematica all’Agenzia delle Entrate dal 1° marzo al 31 marzo di ciascun anno, indicando le spese già sostenute e da sostenere entro l’anno. Per accedere al credito, nel mese di gennaio dell’anno successivo, bisognerà inviare una dichiarazione che attesti gli investimenti effettuati.

Per maggiori informazioni sul bonus pubblicità 2021 e sulla modalità di presentazione della domanda, vi invitiamo a contattare il nostro team di esperti attraverso l’apposito form.

Tags: